PAPA, DEIANA (RC-SE); PROSEGUE UNA SCENEGGIATA FUORVIANTE

Anche oggi la stampa alimenta una sceneggiata strumentale sulla vicenda di papa Ratzinger e della sua mancata visita all’università la Sapienza. L’ennesimo polverone che si focalizza sul diritto violato del Papa a manifestare il proprio pensiero nascondendo il vero nodo della questione: non è in discussione la libertà del papa a esprimere il proprio pensiero dove e come vuole, ma il tentativo di innalzare quel “pensiero” a fonte di verità morale e conoscenza filosofica indiscutibile criminalizzando pensieri,conoscenze soggettività orientate diversamente. Lo dichiara la deputata di Rc-SE, Elettra Deiana.
Il polically correct nei confronti dell’attuale capo della Chiesa cattolica è arrivato a livelli grotteschi e penosi. Grotteschi perché le voci di quasi tutto il mondo politico si sono levate a difendere la libertà di pensiero di una personalità potentissima che ogni giorno in Italia parla, ex-cathedra, attraverso tutti i canali televisivi e tutti i grandi organi di informazione.
Penosi – prosegue – perché un tale orientamento accomuna, salve sparute eccezioni, tutto il mondo politico, con una partecipazione significativa anche della sinistra.
Roma, 16 gennaio 2008

Share Button

Comments are closed.