LIBANO, DEIANA (SA); DESTRA SCALDA MOTORI DI GUERRA

La destra risponde agli ordini americani e scalda i motori di guerra. E’ il commento di Elettra Deiana, vice presidente della commissione Difesa alla Camera e candidata capolista in Sardegna per la Sinistra Arcobaleno, alle affermazioni dell’esponente del Pdl, Antonio Martino che in caso di vittoria del centro destra, ha annunciato il disimpegno italiano in Libano e un maggior coinvolgimento di truppe in Afghanistan.

Quanto affermato dall’ex-ministro degli Esteri – accusa Deiana – dimostra, da un a parte, il completo fallimento della missione Isaf-Nato in Afghanistan,  dall’altra, la linea di totale subordinazione ai dicktat statunitensi della politica estera del Pdl. Non a caso – prosegue Deiana – gli Usa, attraverso l’ambasciatore Spogli, da mesi, avanzano richieste all’Italia per un maggior coinvolgimento delle truppe nel sud-ovest della regione dove maggiormente infuriano gli scontri armati contro gli insorgenti.

Quanto affermato da Martino – conclude – dimostra ancora di più la necessità di fermare questa destra, guerrafondaia, pericolosa e ancor di più quanto sia importante lavorare per una soluziione diplomatica e di pace come sempre abbiamo richiesto al governo.

Roma, 14 marzo 2008

Share Button

Comments are closed.