• Category Archives Interventi
  • Sinistra e Libertà: la politica nelle nostre mani

    Non so se il cambio di passo necessario sia stato effettivamente compiuto a Bagnoli. Temo di no. Non amo la retorica, l’eccesso, l’illusionismo del parlare. A Bagnoli ne ho avvertito la persistenza. Spesso questo eccesso è un rifugio di fronte alla durezza del fare i conti con la realtà ma è anche, altrettanto spesso, l’ingrediente principe di una politica residuale, che non vuole arrendersi alla sua crisi di credibilità e rappresentatività. Continue reading  Post ID 194

    Share Button


  • Europa a destra, la sinistra che quasi non c’è più e noi

    L’Europa cambia pelle, le sinistre crollano, le destre estreme guadagnano consensi. Jack Lang, socialista francese di lungo corso, osserva sconsolato che la speranza non ha più l’appeal della sinistra. Sarà il caso di partire da qua, dai complessivi risultati europei, per capire dove siamo, per discutere dell’ennesima batosta elettorale che la sinistra ( le due liste) subisce in Italia. Batosta contenuta? Che dire? Continue reading  Post ID 178

    Share Button


  • Rifondazione comunista: Il caso Liberazione

     I modi come la nuova maggioranza del partito ha impostato i rapporti con Liberazione e il suo direttore testimoniano l’irrimediabile conclusione di una storia. Quella che mi legava a Rifondazione comunista e che oggi è finita. Forse ne comincia un’altra ma a me non interessa. Continue reading  Post ID 152

    Share Button


  • Rifondazione comunista: Congresso di Chianciano 2008

    Farò un intervento non retorico perché amo lo stile sobrio e perché so che la ridondanza retorica – ce n’è veramente troppa in questo dibattito – è spesso un inganno della politica ed è stata sempre uno strumento di potere e del potere, in particolare di quello maschile, che proprio sulla potenza del logos ha fondato il suo dominio e sugli artifizi del linguaggio i suoi inganni. E userò i congiuntivi non solo perché amo la lingua madre, che ne è così intrinsecamente segnata, ma perché in epoca lontana, quando ero politicamente impegnata in quelli che chiamavamo “gruppi di intervento operaio”, imparai a conoscere la passione degli operai comunisti per la scuola, la cultura, la lingua colta. Continue reading  Post ID 151

    Share Button


  • Storia di donne e di partito. A proposito del VII Congresso di Rifondazione

    Il VII Congresso di Rifondazione Comunista non ha definito un’altra linea politica. Se per linea politica si intende una proposta, un’idea che vada oltre la riaffermazione del tuo ruolo e della tua esistenza. Ha messo in scena invece e ha fatto vincere un altro Prc, portando in primo piano un altro lato, un’altra storia del partito. Da sempre presenti in Rifondazione, quel lato e quella storia,  e non sempre soltanto sullo sfondo. Continue reading  Post ID 98

    Share Button


  • Intervento al VII Congresso del Prc

    Intervento di Elettra Deiana al VII Congresso nazionale del Partito della Rifondazione Comunista Continue reading  Post ID 103

    Share Button


  • Dire no ai giorni del tempo presente

    Uno stato di frustrazione e una sensazione di spaesamento: molti di noi, donne e uomini di sinistra, vivono così la stagione politica che si dipana inquietante dopo il voto di aprile. Al peggio non c’è limite, viene da dire; e non si capisce più che cosa si possa o si debba fare per uscire almeno dalla frustrazione.
    I partiti della sinistra, i loro congressi in preparazione, le esternazione dei leader non ci aiutano. Al contrario, ci deprimono ancora di più. Continue reading  Post ID 89

    Share Button


  • A condizione

    Segue la dichiarazione con cui abbiamo deciso di sottoscrivere la mozione congressuale di cui primo firmatario è il compagno Vendola. Chi la condivide può firmarla insieme a noi inviando una mail a Rita Corneli: lotte@mclink.it Continue reading  Post ID 66

    Share Button


  • Stare alle cose. Innanzitutto.

    Frammenti di riflessione sulla sconfitta elettorale e il congresso di Rifondazione

    La meta e i mezzi
    L’ambizione di concorrere alla rinascita della sinistra in Italia – una sinistra europea, che non si arrenda alla globalizzazione capitalistica e ai disastri umani e ambientali che ne conseguono; che contrasti la guerra e la logica di guerra in tutte le forme aperte o subdole in cui oggi si manifesta; che dica no alla cancellazione dei diritti, al razzismo e alla xenofobia – un’ambizione di questo genere non solo deve sopravvivere alla sconfitta elettorale ma da quella sconfitta deve trarre ulteriori e fondamentali motivi. L’intreccio concreto e operativo – non solo letterario – tra questa ambizione, tra questa prospettiva politica, e la salvaguardia di Rifondazione comunista, il rilancio della sua presenza, della sua capacità di iniziativa, della sua credibilità innanzitutto sul terreno della ripresa di un politica di opposizione unitaria e molteplice, a tutti i livelli, è la vera posta in gioco del congresso che Rifondazione si appresta a svolgere. Continue reading  Post ID 64

    Share Button


  • Dopo il disastro elettorale l’unica strada è cercare di capire

    “Punto e a capo”, così il quotidiano Liberazione apriva la prima pagina martedì 15 aprile, all’indomani del terremoto elettorale che ha cancellato senza appello l’intero gruppo della Sinistra Arcobaleno dalle aule del Parlamento italiano. Prc/Se, Pdci, Verdi e Sinistra democratica non hanno più voce né alla Camera né al Senato e non l’avranno per chissà quanto tempo ancora, perché la nuova stagione politica inaugurata dalla vittoria di Berlusconi si annuncia lunga e i progetti di revisione del sistema elettorale, tutti ispirati a criteri molto restrittivi per le minoranze, non promettono ovviamente nulla di buono. Continue reading  Post ID 56

    Share Button